si doveva dimettere il baffino più furbo del west

Ancora una volta è stato Max "baffino" D'Alema a decidere le sorti del governo Prodi, si ancora lui, lo afferma persino Massimo Cacciari che si è lasciato scappare: "Il capolavoro l'ha fatto quel Dio della politica che è D'Alema andando ad annunciare ai quattro venti che se il governo non raggiungeva la maggioranza si andava a casa. Dopo la vittoria alle elezioni i soloni della politica, i grandi strateghi… hanno costruito i loro teoremi pensando che una maggioranza risicata bastasse a garantire stabilità."  Parole pungenti del filosofo Cacciari, che oltre a far riflettere fanno capire che il "grande vecchio" continua ad essere sempre il "baffino" e che Prodi, e l'intero governo, sono caduti per la sua dichiarazione. A questo punto mi verrebbe de chiedergli: Ministro, ma forse non era il caso che si dimettesse solo Lei, se non altro per aver fatto male i conti? Si perché solo uno sciocco può pensare che D'Alema aveva fatto quella dichiarazione senza essere sicuro dei fatti propri, ma evidentemente aveva fatto i conti senza l'oste! Povera Italia…
si doveva dimettere il baffino più furbo del westultima modifica: 2007-02-24T12:18:26+01:00da io_califfo
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “si doveva dimettere il baffino più furbo del west

  1. ti proporrò come protagonista assoluto per il prossimo remake de ” la tragedia di un uomo ridicolo”. sta di fatto che la frase l’hai corretta, quindi, anche se non lo ammetterai mai, la tua ennesima figuraccia (di merda) l’hai fatta. vai a cuccia e non tediarmi oltre.

Lascia un commento